10 regole per uccidere un associazione - A.G.D. Como Onlus - Associazione di aiuto ai giovani diabetici -





Vai ai contenuti

10 regole per uccidere un associazione

Argomenti trattati
10 REGOLE SICURE PER UCCIDERE UN’ASSOCIAZIONE
1) Non intervenire alle riunioni.
2) Giungere tardi quando si interviene.
3) Criticare il lavoro dei dirigenti e dei soci.
4) Non accettare mai incarichi poiché è più facile criticare che realizzare.
5) Offendersi se non si è membri del Direttivo e, se si fa parte, non intervenire alle riunioni oppure astenersi dal dare suggerimenti.
6) Se il Presidente chiede un parere si un argomento, rispondere che non si ha nulla da dire. Al termine, dire a tutti che non si è sentito niente di nuovo oppure esporre cosa si sarebbe dovuto fare.
7) Fare solo lo stretto indispensabile, ma quando gli altri soci si rimboccano le maniche ed offrono il loro tempo, senza secondi fini, lamentarsi che l’Associazione è diretta da una cricca.
8) Rimandare il pagamento della propria quota il più a lungo possibile
9) Non darsi da fare per reclutare nuovi soci.
10) Lamentarsi che non si pubblica quasi mai niente sull’oggetto della propria attività ma non offrirsi mai per scrivere un articolo, o dare un consiglio
Tratto da un rivista Inglese di Ingegneria
Ultimo aggiornamento:
Torna ai contenuti