Diabete giovanile: falsità dal web - A.G.D. Como Onlus - Associazione di aiuto ai giovani diabetici -





Vai ai contenuti

Menu principale:

Diabete giovanile: falsità dal web

Argomenti trattati > Fatti e misfatti

Diabete giovanile: falsità dal web
Antonio Cabras, il Presidente della "Federazione Nazionale Diabete Giovanile", ha recentemente fatto emergere una situazione allarmante e passata inosservata in quasi tutti i mezzi di comunicazione nazionali. Viene venduto su Internet un libro che millanterebbe di poter insegnare a rendere normale il livello di glucosio in circolazione nel sangue permettendo così ai lettori del testo di eliminare o, perlomeno, di rendere meno pericolosa la causa principale del diabete giovanile, cioè proprio il glucosio.
Il libro sul diabete giovanile viene presentato come la trascrizione di un vero e proprio "programma", che sarebbe (secondo il sito che lo promuove) sponsorizzato da scienziati di fama internazionale, tra i quali ci sarebbero anche dei vincitori del Premio Nobel per le innovazioni nella medicina. Quella che Antonio Cabras ha portato alla luce è una vera e propria truffa ai danni dei malati che, pagando 97 Euro per l'acquisto del libro, sperano ingenuamente di liberarsi del diabete.
Ricordando che questo "rivoluzionario" (secondo i promotori) metodo è stato causa in passato della morte di un giovane diabetico affetto da diabete mellito di Tipo 1, Cabras ha richiesto provvedimenti contro il sito che pubblicizza il libro che illuderebbe i giovani e le famiglie di chi soffre per questa patologia sulla possibilità di trovare soluzioni definitive semplicemente seguendo un programma e sospendendo la cura tradizionale. Tutto ciò, ovviamente, è falso e non esiste alcun programma miracoloso per la cura del diabete giovanile.
Lucia D'Addezio tratto da www.benesserevillage.it


Ultimo aggiornamento:
Torna ai contenuti | Torna al menu