Alice Torriani - A.G.D. Como Onlus - Associazione di aiuto ai giovani diabetici -





Vai ai contenuti

Alice Torriani

Argomenti trattati > Libri e recensioni
La libreria Feltrinelli pesenterà a Como, in data da definirsi,  il libro di Alice Torriani "L'altra sete". 
Seguirà comunicazione dell'esatta data dell'evento.
La protagonista del romanzo di Alice Torriani L’altra sete (Fandango) – si chiama Alice. Spiega Philip Roth che usare il proprio nome per un personaggio è una strategia, un espediente per coinvolgersi e mettere in moto la lingua creativa. Lo spiega alla moglie gelosa, in un libro che si intitola Inganni. Lo racconta Claudia Roth Pierpont nella bella biografia dello scrittore, Roth scatenato (Einaudi)

Il romanzo di Alice Torriani, infatti, ha una voce vispissima e calda. La protagonista, Alice appunto, è reduce da un trauma che l’ha sbatacchiata nell’animo e nel corpo, facendole venire il diabete. È arrabbiata, stanca, incapace di reagire. Ha una madre ansiogena e un’amica sconclusionata ma buona. L’ospedale, nel quale le insegnano come prendersi cura della sua nuova “condizione”, è il suo personale Kingdom, secondo la declinazione Von Trier: un universo concentrazionale, saturo di dolore e delle diverse reazioni che genera, dove spadroneggiano creature bizzarre: fantasmi, criceti, psicologi con la maturità psichica di bambini dell’asilo.

Alice Torriani interpreta con molta destrezza la ragazzitudine dei nostri anni, con una lingua ricca e coraggiosa, che prende forza da quella “rothiana” immedesimazione totale, che come tutte le immedesimazioni è soprattutto un inganno. Torriani, che è anche un’attrice, lo sa, e dove la tragedia sembra insopportabile, sa dare calci, scartare, indurci tenerezza e commozione. Bello come racconta
il sesso, bello come racconta l’amore. Peccato soltanto il finale, dove tutto si spiega. Se uno scrittore sa portarti fino alle ultime pagine - come sa fare Alice Torriani - ha già vinto. Al lettore non servono più tutte quelle spiegazioni.

ISBN  978-88-6044-451-6
Alice Torriani nasce nel 1984 a Milano. Si diploma all’Accademia d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, il primo debutto è a teatro con Massimo Castri in Tre sorelle, seguito da Memorie dal sottosuolo di Gabriele Lavia. Gira l’Europa con il regista lettone Alvis Hermanis, nel 2014 è diretta da Carmelo Rifici, ed è al fianco di Franca Valeri nell’ultimo testo per teatro scritto dall’attrice.
Collabora con giovani registi teatrali come Industria Indipendente, Thea Dellavalle e Antonio Mingarelli. Al cinema è stata diretta da Lucio Pellegrini, Alina Marazzi, Valerio Mieli, Claudio Noce e Marco Maccaferri.
In tv ha preso parte a diverse serie, le ultime: Il commissario Montalbano, Le
mani dentro la città e Una grande famiglia 3. Continua la formazione con Luca Ronconi, Antonio Latella, Danio Manfredini, Margie Haber a Los Angeles e Jordan Bayne a New York. Questo è il suo primo romanzo.
Ultimo aggiornamento:
Torna ai contenuti